Kremenchuk è un centro regionale nella regione di Poltava (parte centrale dell’Ucraina), si trova su entrambi i lati del Dnepr, il territorio si estendeva da nord a sud in una fascia larga non più di 8 km. Circondato da foreste e numerosi specchi d’acqua.

Inizialmente, c’era una fattoria di pescatori sul lato sinistro del Dnepr vicino al traghetto. Successivamente, per ordine del re Sigismondo II di Polonia, iniziò qui la costruzione di una piccola fortezza di legno con una palizzata e un bastione di terra per proteggersi dai tartari di Crimea. Il reggimento Chigirinsky era di stanza lì. La data ufficiale di fondazione della città è considerata il 1571. Sulla riva destra nel 1637, i cosacchi formarono il Kryukovsky Posad, nel 1796 entrò a far parte del Kremenchug.

La città è divisa in due distretti: Avtozavodskaya e Kryukovskiy. Il primo comprende le principali aree industriali, il secondo – prevalentemente residenziale (il centro storico sulla riva sinistra di Kremenchug con una stazione ferroviaria e Kryukov oltre il fiume).

La comunicazione di trasporto (stradale e ferroviaria) attraverso il Dnepr viene effettuata utilizzando il ponte Kryukovsky. Anche le autostrade Alessandria – Kharkov e Dnepropetrovsk – Kiev passano attraverso Kremenchug. Ci sono due stazioni ferroviarie che servono i treni a lunga percorrenza. C’è un grande porto e un aeroporto.