Donetsk è la capitale della grande regione industriale del Donbass e il centro amministrativo della regione di Donetsk. Il Mar d’Azov si trova a 95 chilometri a sud di esso.

Dalla metà del XVIII secolo, il carbone è stato estratto in città e nella regione. E ora all’interno della città ci sono più di 125 cumuli di rifiuti derivanti dall’estrazione del carbone. I cumuli di rifiuti possono essere visti in tutta Donetsk.

L’area della città è di 385 chilometri quadrati. Circa 2500 km sono occupati da autostrade, piazze e viali cittadini. Ci sono circa 2.200 viali, strade e vicoli a Donetsk.

Da una vista a volo d’uccello, puoi vedere che la città è circondata su tutti i lati da foreste, fiumi, steppe e colline.

Il fiume più grande che scorre all’interno della città è Kalmius. Nel 1967 fu costruita una diga di cemento che bloccava il canale del fiume Shirokaya. Questo specchio d’acqua divenne noto come il mare di Donetsk.

Il bacino di Verkhnekalmiusskoye si trova nella parte settentrionale della città ed è circondato da foreste da est, da sud – dalle inondazioni del fiume Kalmius. Il mare di Donetsk si trova nel sud della città. Il mare di Donetsk e il bacino idrico di Nizhnekalmiusskoe sono le principali strutture di approvvigionamento idrico a Donetsk e nella regione.